Fiori

  • Cinque secoli di pittura floreale
  • a cura di Francesco Solinas

  • Collana
    Cataloghi Mostre
  • Anno
    2004
  • Pagine
    408, con oltre 300 illustrazioni a colori
  • Formato
    24 x 30 cm
  • ISBN
    978-88-88168-18-4

  • Prezzo
    € 80,00  ESAURITO

Il curatore

Francesco Solinas si è formato all’Università di Pisa con Roberto Paolo Ciardi e Paola Barocchi, specializzatosi sui rapporti tra arti visive ed erudizione tra Cinque e Seicento, ha collaborato con il Center for Italian Studies della Johns Hopkins University (Villa Spelman) Firenze, e con la Royal Library di Windsor Castle. Sono numerosi e noti internazionalmente i suoi lavori su Cassiano dal Pozzo (1588-1657), sui Barberini, sul Museo Cartaceo e sulle arti a Roma nella prima metà del ’600. Yates Fellow al Warburg Institute di Londra, nel 1992 è chiamato al Collège de France da Marc Fumaroli, dove dal 1999 è Mâitre de Conférences.

L’opera

L’esposizione studia i percorsi del genere della pittura floreale evocando i momenti salienti della sua storia attraverso le oltre centottanta opere descritte in questo volume. Tra queste figurano capolavori provenienti da Musei e Collezioni pubbliche e private dell’intero continente. Considerata come forma artistica alta ed eccellente dalla letteratura sei e settecentesca, sin dai suoi esordi, la pittura floreale fu estremamente apprezzata e stimata nelle collezioni dell’epoca. Parallelamente il genere fu giudicato come secondario, forma leggera e decorativa, facile e superficiale. Ci si chiede ancora se sia possibile tracciare una “storia” della pittura di fiori senza contaminazioni e ritrovare nell’arte floreale i caratteri specifici di un genere pittorico propriamente detto. Questo volume analizza in cinque secoli di storia pittorica, la nascita, lo sviluppo, le diversificazioni e le trasformazioni della pittura di fiori e raccoglie le ricerche storiche e filologiche di un prestigioso gruppo di studiosi europei tra i quali spiccano Marianne Roland-Michel, Fabrice Faré, Roberto Contini, Angela Negro, Rosanna Barbiellini Amidei, Claudia Tempesta e Catherine de Leusse, assieme a giovani studiosi di talento come Mario Epifani e Nicola Iodice.

Sommario

Presentazione, Gianluca Susta, Vittorio Barazzotto, Luciano Donatelli - Florilegio biellese, Francesco Solinas - Appunti per una storia illustrata della Botanica, Fabrizio Bottelli - Il poeta giardiniere, Patrizia Bellardone – sezione I. la nascita del genere. il vaso di fiori come topos - Appunti per una retorica dei fiori: dalla fine del Medioevo alla nascita di un genere, Bruno Haas - Schede – sezione II. fiori e figure - Fiori contesto, Roberto Contini - Schede – sezione III. tra simbolo e scienza. i florilegi - Evoluzione e tecniche nell’illustrazione dei florilegi tra Cinque e Seicento, Nicola Iodice - La breve stagione del florilegio, Anna Bosazza - Schede – sezione IV. fiori di virtù. i fiori nella natura morta - Schede – sezione V. i grandi fioranti - Fiori romani. La pittura floreale nelle Collezioni romane tra Sei e Settecento: un aggiornamento, Angela Negro - Nuove tracce per Mario de’ Fiori (1603-1673), Mario Epifani - Schede – sezione VI. fiori, figure, miti e devozione - Schede – sezione VII. tra decorazione e realismo scientifico - Dalle fantasie del grande gusto alla scienza delle Luci: il genere floreale sotto l’Ancien Régime (o: dalla decorazione al realismo scientifico), Marianne Roland Michel - Schede – sezione VIII. romantici e impressionisti - Dalla descrizione botanica all’ironia: quadri di fiori in Francia tra Otto e Novecento, Catherine de Leusse - Schede – sezione IX. florilegio novecentesco - Florilegio novecentesco, Rosanna Barbiellini Amidei, Claudia Tempesta - Schede – Bibliografia, a cura di Roberta Rinaldi