I Caetani di Sermoneta

  • Storia artistica di un antico casato tra Roma e l’Europa nel Seicento
  • Adriano Amendola

  • Collana
    Saggi di Storia dell’Arte
  • Anno
    2010
  • Pagine
    384, con oltre 80 illustrazioni in bicromia
  • Formato
    15,5 x 21,5 cm
  • ISBN
    978-88-88168-70-8

  • Prezzo
    € 50,00€ 47,50 Sconto 5%

l’autore

Adriano Amendola è dottore di ricerca in Strumenti e Metodi per la Storia dell’Arte (Sapienza Università di Roma, 2010). Ha pubblicato articoli su riviste specializzate (Storia dell’Arte, Osservatorio per le Arti Decorative in Italia, Arte/Documento, Ricerche sul ’600 napoletano) e saggi in volumi collettanei (Giardini storici. Artificiose nature a Roma e nel Lazio, Roma 2009; Salvator Rosa (1615-1673) e il suo tempo, Roma 2010). I suoi studi sono dedicati alla cultura figurativa barocca, al collezionismo, alle tecniche artistiche, alle arti applicate e alla storia della critica d’arte. Attualmente collabora con la cattedra di Storia dell’Arte Moderna della Sapienza Università di Roma e dell’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti, e con l’Istituto République de Lettres-Respublica Literaria di Parigi. Ha in corso di preparazione un volume sulle tecniche, lavorazioni e costi dei marmi tra Barocco e Grand Tour.

L’opera

Attraverso un cospicuo numero di documenti inediti, il volume ricostruisce la storia artistica e politica seicentesca dei Caetani di Sermoneta, uno dei più importanti ed antichi lignaggi dell’aristocrazia romana. Le biografie degli esponenti del casato s’intrecciano a quelle di pittori, scultori, architetti e letterati al loro servizio, costruendo una trama affascinante e complessa. Tra i personaggi che frequentano il palazzo a via del Corso (oggi Ruspoli) emergono l’abate Giovan Cristoforo Rovelli, segretario e colto collezionista, gli architetti Bartolomeo Breccioli, Carlo Fontana e Martino Longhi il Giovane, il ritrattista fiammingo Frans Luycx, gli scultori Giuliano Finelli e Orfeo Boselli, i pittori Andrea Sacchi e Giovanni Lanfranco, responsabili dell’Accademia del nudo ideata dal principe Filippo II. La collezione, specchio della celebrazione dinastica, riaffiora nella sua ricchezza di opere pittoriche e scultoree antiche e moderne, delineandosi come il luogo ideale in cui si perpetuano i tratti individuali e contradditori di una famiglia che si dichiara fedele alla Corona di Spagna e contemporaneamente alla corte pontificia.  

Sommario

Premessa, Silvia Danesi Squarzina - Introduzione – Genealogia della famiglia Caetani (1500-1810) - I Caetani di Sermoneta e gli Acquaviva di Caserta - Gli arredi a Caserta e le passioni botaniche - Bartolomeo Breccioli architetto del giardino Caetani di Cisterna - Interventi architettonici a Cisterna, Fogliano, Sermoneta e San Felice - Il palazzo Caetani a via del Corso - Architetti al servizio dei Caetani: fra’ Francesco Moderno, Paolo Andreotti e Carlo Fontana - Il cardinale Luigi Caetani - Gli arredi per la residenza cardinalizia e i ritratti di Frans Luycx - Pittori e decoratori al servizio del cardinale - L’acquisto degli arazzi Giustiniani e gli artigiani al servizio della casa - Scelte classiciste nella collezione del segretario Giovan Cristoforo Rovelli - L’antiquarium e la trattativa segreta per portare a Roma il retablo di Colantonio - Il patriarca d’alessandria Onorato v e il prin­cipe Filippo II - Il restauro del colosso di Alessandro Magno di Orfeo Boselli - “Ho visto tutte le statue famose di Roma”: Onorato Caetani e le antichità - Una “Academia per publico beneficio e studio de Pittori”: Andrea Sacchi, Giovanni Lanfranco e un pittore casertano al servizio del principe Filippo II - Lo scrittoio di Giuliano Finelli e Giovanni Stanchi, e gli apparati effimeri di Carlo Fontana - La collezione dei dipinti - Jan Brueghel il Vecchio e gli altri artisti fiamminghi e olandesi – Il camerino delle Veneri e i ritratti - Funzione e tipologia delle cornici nell’allestimento della collezione Caetani nel 1665 - La collezione nel 1760 e l’inizio della dispersione – Appendice documentaria - I. Libri Mastri della famiglia Caetani 1621-1665 - II. Giustificazioni di Spesa - III. Pagamenti - IV. Testamenti ed inventari dei beni - V. Descrizione dei beni, contratti e concordie - VI. Carteggi