Il secolo d’oro del museo capitolino 1733-1838

  • Nascita e formazione della prima collezione pubblica di antichità
  • Francesco Paolo Arata

  • Collana
    Storia dell'arte
  • Anno
    2017
  • Pagine
    416, con oltre 250 illustrazioni in b/n
  • Formato
    16,5 x 24 cm
  • ISBN
    978-88-98229-79-6

  • Prezzo
    € 40,00€ 38,00 Sconto 5%

L’autore

Francesco Paolo Arata (Roma, 1959) lavora dal 1988 nei Musei Capitolini come Curatore Archeologo, impegnato nella ristrutturazione dei palazzi storici, nella catalogazione, nel restauro e nella valorizza­zione delle opere, sia esposte che in deposito. I suoi temi di ricerca comprendono, oltre alla storia delle collezioni capitoline, la storia dell’arte greca e romana, la topografia di Roma, l’archeologia subacquea, il commercio e il trasporto delle opere d’arte antica. Autore di monografie e di numerosi articoli scientifici, editi nelle principali riviste italiane e internazionali, ha insegnato per molti anni Archeologia Subacquea presso la Seconda Università di Napoli e l’Università della Tuscia di Viterbo.

L’opera

Il presente lavoro vuole essere uno studio d’insieme - il più possibile organico - della storia delle collezioni del Campidoglio, dai remoti esordi medievali fino alla nascita del Museo Capitolino, con la successiva formazione della raccolta. Il periodo prescelto, il Secolo d’oro, copre i pontificati che vanno da Clemente XII a Gregorio XVI (1733-1838), quando l’istituzione pubblica romana divenne e si affermò anche internazionalmente come vero e proprio laboratorio culturale, rappresentando un punto di riferimento e un modello perle successive fondazioni museali italiane ed europee. Il Museo Capitolino, come traspare dal profilo tracciato, si conferma quale rara testimonianza di un’epoca lontana, permettendo al visitatore contemporaneo d’immergersi nel­l’atmosfera delle sue origini, di godere in un ambiente ancora intatto della scultura degli antichi e di recuperare il vivificante rapporto con la storia, il mito el’arte del nostro passato.

Sommario

Introduzione – Il Campidoglio come luogo espositivo di antichità – Clemente XII Corsini (1730-1740) – Benedetto XIV Lambertini (1740-1758) – Clemente XIII Rezzonico (1758-1769) e Clemente XIV Ganganelli (1769-1774) – Pio VI Braschi (1774-1799) – Pio VII Chiaramonti (1800-1823) – Leone XII della Genga Sermattei (1823-1829) e Pio VIII Castiglioni (1829-1830) – Gregorio XVI Cappellari (1831-1846) - La fortuna artistica del Museo Capitolino – APPARATI: Bibliografia compendiaria delle opere capitoline - Bibliografia generale - Indice dei nomi e delle cose notevoli - Referenze fotografiche