SCHEDA

L'opera

Le collezioni di scultura del Museo di Roma, costituiscono un patrimonio unico nel sistema museale romano, ancora poco conosciuto e valorizzato e mai coerentemente esplorato. Questo volume è ideato come catalogo sistematico di tutte le opere cronologicamente comprese nel XVII secolo. Tra queste alcuni capolavori della scultura barocca quali il Busto di Carlo Barberini Generale della Chiesa di Francesco Mochi, il modello in terracotta per il Busto del cardinale Maurizio di Savoia di François Du Quesnoy o i Busti di Francesco e Antonio Barberini di Lorenzo Ottoni, bozzetti e modelli di Gian Lorenzo Bernini, Alessandro Algardi, Melchiorre Caffà e Domenico Guidi.
Il catalogo è preceduto da un capitolo dedicato alla storia della formazione delle collezioni di scultura del Museo di Roma. Il volume si chiude con un profilo biografico e documentario dello scultore e restauratore romano Francesco Antonio Fontana, nella cui abitazione è stato rintracciato uno straordinario brano di “collezione” di bozzetti barocchi di alcuni dei più importanti maestri del Seicento.

L'autore

Elena Bianca Di Gioia si è laureata e specializzata in storia dell’Arte Medioevale e Moderna presso l’Università degli studi “La Sapienza” di Roma. Allieva di Angela Maria Romanini e Giulio Carlo Argan.
Funzionario della Sovraintendenza ai beni culturali del Comune di Roma, ha svolto per lunghi anni la sua attività presso il Museo di Roma. Da novità e scoperte scaturite nell’ambito del suo lavoro hanno preso spunto numerosi studi dedicati alla scultura barocca romana.
Dal 1999 svolge la sua attività presso la Direzione dei Musei Capitolini.

Sommario

Presentazione, Silvana Macchioni - Premessa - Storia della formazione delle collezioni di scultura del Museo di Roma – Catalogo delle opere – Francesco Antonio Fontana scultore, restauratore e antiquario romano – Tavole a colori – APPARATI - Inventario dei beni di Francesco Antonio Fontana, Roma 6 marzo 1700 - Bibliografia - Mostre