SCHEDA

L'opera

Enigma per eccellenza e banco di prova per i massimi studiosi di storia dell’arte e “conoscitori”, dalla metà dell’Ottocento in poi, il tondo della Galleria Borghese raffigurante L’Adorazione del Bambino è stato riferito ai nomi più diversi. Dopo il nome di Raffaello (che compare in un Inventario Borghese alla fine del secolo XVIII) sono stati via via proposti: Sodoma, Cesare da Sesto, Lorenzo di Credi, Piero di Cosimo, la bottega del Verrocchio, Girolamo da Santacroce, Ridolfo del Ghirlandaio, “Tommaso” (un discepolo del Credi). Come per tanti altri dipinti esposti nella Galleria Borghese, per dirimere il mistero attributivo, sono stati fondamentali le intuizioni di Roberto Longhi che è stato il primo, nel 1926, a proporre l’autografia di Fra’ Bartolomeo, nel periodo antecedente al suo ingresso nell’ordine domenicano (1500). Dopo la grande mostra antologica che Firenze ha dedicato nel 1996 al pittore fiorentino, ripercorrendo in toto l’attività, le indagini diagnostiche e il restauro scientifico dell’Adorazione Borghese vengono, adesso, a chiarire ulteriormente la tecnica di esecuzione di Fra’ Bartolomeo, con un contributo molto importante per la conoscenza dei disegni preparatori e dei pigmenti. Ma, accanto al disvelamento di spolveri, incisioni, disegni e pentimenti prima sconosciuti, lo studio “da vicino” del tondo ha permesso di sondare e verificare ulteriormente, il debito culturale con il sommo Leonardo e con l’arte fiamminga e düreriana. Ed è da lì che si deve partire, per indagare e svelare il “misterioso” intreccio esistente fra la particolare iconografia di una Sacra Famiglia (che è contemporaneamente, una Madonna che adora il Bambino Gesù e un’Adorazione dei pastori), il paesaggio e i diversi, cripitici, simboli sparsi dappertutto.

Sommario

Presentazione, Claudio Strinati - Presentazione, Sergio Baronci - L’Adorazione del Mistero. Fra’ Bartolomeo nel segno di Leonardo, Alba Costamagna - Il restauro, Elisabetta Zatti - Lettura nel vicino infrarosso dell’Adorazione del Bambino, Franca Persia - Analisi non distruttive di Fluorescenza X, Pietro Moioli, Claudio Seccaroni - Lettura radiografica dell’Adorazione del Bambino, Francesca Marracino, Pietro Moioli, Claudio Seccaroni, Attilio Tognacci - Indagini di laboratorio, Mirella Baldan - Spettroscopia in riflettenza mediante fibre ottiche, Bruno Radicati - Bibliografia