SCHEDA

L'opera

Il 18 febbraio del 1564 Michelangelo muore lasciando incompleta la costruzione che lo aveva impegnato per gli ultimi diciassette anni della sua vita: la basilica di San Pietro. Sebbene le vicende di questa imponente fabbrica rappresentino uno dei temi più frequentati dagli storici dell’architettura, molti aspetti attendono ancora di essere chiariti. Fra questi, uno dei più affascinanti riguarda le due cupole minori, costruite da Giacomo della Porta a partire dai tardi anni settanta del Cinquecento. Ma secondo quale progetto? Avvalendosi di un’estesa indagine delle fonti iconografiche e archivistiche, questo studio reimposta, in maniera inedita e avvincente, la difficile questione dell’authorship michelangiolesca e indaga il ruolo dell’anziano architetto nell’ideazione delle cupole minori. La loro storia progettuale e costruttiva viene riletta anche alla luce della funzione liturgica e celebrativa assolta dalle cappelle sottostanti, fornendo così un nuovo contributo per la conoscenza della chiesa più importante della cristianità.

L'autore

Alessandro Brodini si è laureato in architettura al Politecnico di Milano e ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia dell’architettura e dell’urbanistica all’Università Iuav di Venezia, dove è collaboratore alla didattica presso la cattedra di Storia dell’architettura. Dal 2008 è borsista della Bibliotheca Hertziana, Max-Planck-Institut für Kunstgeschichte. Le sue pubblicazioni riguardano l’architettura militare del Cinquecento veneto e la basilica di San Pietro.

Sommario

Prefazione, Christof Thoenes – Introduzione – Le cupole minori da Bramante ad Antonio da Sangallo il Giovane - La pianta a quincunx - Prima dell’inizio dei lavori: San Pietro «che non ebbe efetto» - «Che in cambio di fare una cappella si mise mano alla gran fabbrica del nuovo San Pietro» - I progetti fino al 1527 - I progetti sotto Paolo III - Un’eredità per Michelangelo – Gli ultimi anni di Michelangelo alla basilica di San Pietro - Il cantiere - Le vicende costruttive – I padiglioni delle Cappelle Gregoriana e Clementina: disegni e incisioni – Giacomo della Porta e la costruzione dei padiglioni - Cappella Gregoriana - Cappella Clementina – «Queste due tribunette piccole»: i padiglioni come campanili – Le cerimonie nelle Cappelle Clementina e Gregoriana – «Il fatto e il da farsi»: fra tradizione e interpretazione - Michelangelo e l’antica basilica - Michelangelo e i campanili - Antichi riti, nuovi spazi - Diverse opinioni