SCHEDA

GLI AUTORI

SIMONA BENEDETTI, architetto, professore associato di Storia dell’architettura presso Sapienza Università di Roma, insegna nella Facoltà di Architettura. I suoi studi, su tematiche di architettura moderna e contemporanea, sono confluiti in monografie e saggi dedicati ai Palazzi Capitolini, agli interpreti del barocco romano (Carlo Rainaldi, Francesco Borromini, Pietro da Cortona), al rapporto tra architettura barocca romana e lombarda, alla città di Roma nel primo Novecento (case popolari, area urbana centrale, città giardino Aniene). Membro del comitato direttivo del Centro di Studi per la Storia dell’Architettura, ha partecipato al comitato scientifico e alla cura della mostra Gustavo Giovannoni. Tra storia e progetto (Roma 2016 e Napoli 2018).
ROBERTA MARIA DAL MAS, architetto, professore associato di Restauro presso Sapienza Università di Roma, Facoltà di Architettura, insegna Elementi di restauro e Laboratorio di restauro nel corso di laurea in Architettura C.U. ed Elementi di normativa e carte del restauro, storia e attualità, nella Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio. Ha studiato e pubblicato su Andrea Pozzo, Orazio Torriani, Carlo Rainaldi, Giacomo Della Porta; Giuseppe Momo e Gustavo Giovannoni; sulle problematiche conservative; sulla storia dell’architettura; sull’impiego delle nuove tecnologie nel restauro e sugli aspetti energetici dell’architettura storica. È socio del Centro di Studi per la Storia dell’Architettura.
ILARIA DELSERE, dottore di ricerca in Storia e Restauro dell’Architettura, architetto presso la Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma, ha condotto studi sul Sei-Settecento romano con saggi su Pietro da Cortona, Carlo e Girolamo Rainaldi, Francesco Fontana, Antonio Valeri e l’architettura dell’Arcadia. Ha approfondito temi di storia urbana con un saggio sugli interventi di Paolo V nell’area trasteverina e dedicato diversi studi all’area circostante la basilica di San Pietro, con contributi sulle chiese di S. Stefano degli Abissini e di S. Marta al Vaticano. Socio del Centro di Studi per la Storia dell’Architettura, ha partecipato al comitato scientifico e alla cura della mostra Gustavo Giovannoni. Tra storia e progetto (Roma 2016 e Napoli 2018).
FABRIZIO DI MARCO, architetto, insegna nella Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio, Sapienza Università di Roma, ateneo dove tra il 2004 e il 2017 ha tenuto corsi di Storia dell’architettura contemporanea. È autore di saggi e monografie sull’architettura del Settecento, sul neoclassicismo e su architetti della scuola romana tra XIX e X secolo (Cipolla, Guj, Podesti, Koch, Giovannoni, Piacentini, Di Fausto, Foschini, Morpurgo, Capponi, Guidi). Socio del Centro di Studi per la Storia dell’Architettura, ha partecipato al comitato scientifico e alla cura della mostra Gustavo Giovannoni. Tra storia e progetto (Roma 2016 e Napoli 2018). Per Campisano Editore ha pubblicato saggi in Frascati al tempo di Pio IX e del marchese Campana e in Contro il Barocco.

L’OPERA

Negli ultimi anni la figura di Gustavo Giovannoni è stata oggetto di ripetute analisi, in buona parte riguardanti i suoi fondamentali apporti alle teorie del restauro architettonico e urbano. Eccettuati i contributi sulla fabbrica della Birra Peroni rimane poco approfondita la sua attività di progettista, che egli svolge parallelamente all’articolato corpus di elaborazioni teoriche, metodologiche e didattiche, oggetto di particolare attenzione da parte degli studiosi. In questo volume si prendono in esame alcune opere, scelte in un ventaglio di tipologie di committenza pubblica e privata (ville, villini, palazzi, edifici pubblici, alberghi, edifici antisismici, rifugi montani, edifici scolastici, chiese, monumenti funebri), che Giovannoni progetta e realizza nell’arco dei primi quarant’anni del Novecento. La ricerca si è avvalsa prevalentemente del materiale documentario conservato nell’archivio personale dell’ingegnere romano, custodito a Roma presso il Centro di Studi di Storia dell’Architettura, Casa dei Crescenzi. La lettura critica delle architetture analizzate, svolta attraverso confronti diretti con opere coeve e riscontri con documentazione di altri archivi pubblici e privati, delinea un denso catalogo di progetti e di opere edificate, alcune delle quali inedite, che contribuiscono ad approfondire ulteriormente la figura del fondatore della Scuola Superiore di Architettura di Roma nel contesto storico-culturale italiano dei primi decenni del XX secolo.

SOMMARIO

Per Gustavo Giovannoni a settant’anni dalla sua scomparsa, Simona Benedetti, Roberta Maria Dal Mas, Ilaria Delsere, Fabrizio Di Marco - A tribute to Gustavo Giovannoni, 70 years after his death, Simona Benedetti, Roberta Maria Dal Mas, Ilaria Delsere, Fabrizio Di Marco – ARCHITETTURA RESIDENZIALE - Edifici residenziali privati di Gustavo Giovannoni, Fabrizio Di Marco - Schede di Fabrizio Di Marco e Marcello Villani – EDIFICI SCOLASTICI – I progetti per l’edilizia scolastica: il caso di Monterotondo, Ilaria Delsere - Schede di Ilaria Delsere – EDIFICI ANTISISMICI E RIFUGI MONTANI - I progetti in Abruzzo e nella Valle del Liri dopo il terremoto della Marsica: case rurali, asili antisismici e piccole strutture ricettive, Ilaria Delsere - Schede di Ilaria Delsere – ARCHITETTURA SACRA - L’architettura sacra di Gustavo Giovannoni, Simona Benedetti - Schede di Simona Benedetti – MONUMENTI FUNEBRI - L’architettura funeraria di Gustavo Giovannoni, Simona Benedetti - Schede di Simona Benedetti – INTERVENTI PROGETTUALI SULLE PREESISTENZE - Gli interventi nei palazzi comunali di Monterotondo e di Pontecorvo: l’architettura di Gustavo Giovannoni in rapporto con le preesistenze, Roberta Maria Dal Mas - Schede di Roberta Maria Dal Mas e Ilaria Delsere – APPARATI - Referenze fotografiche - Riferimenti bibliografici - Indice dei nomi