SCHEDA

I CURATORI

GIOVANNA CAPITELLI è professore associato di Storia dell’arte moderna presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università della Calabria, dove coordina il corso di laurea magistrale in Storia dell’arte. Specialista della cultura figurativa europea del Seicento e dell’Ottocento, di storia sociale dell’arte, di geografia artistica, ha scritto numerosi contributi, organizzato convegni e mostre, diretto ricerche sulla scena artistica della Roma in età di Restaurazione.
STEFANO CRACOLICI è professore ordinario di Letteratura e Arte italiana presso la School of Modern Languages della Durham University in Inghilterra, dove dirige lo Zurbarán Centre for Spanish and Latin American Art. Specialista della cultura letteraria e figurativa di età moderna in Italia, ha molto lavorato sul sistema delle corti, sul classicismo fino all’Arcadia, sulla fortuna dei temi paleocristiani a Roma tra Otto e Novecento in campo artistico e cinematografico.

L’OPERA

Frutto di ricerche svolte tra Roma, Durham e Città del Messico, ma condotte anche in Spagna, Francia, Germania, Ungheria e negli Stati Uniti, il catalogo della mostra Roma en México / México en Roma. Las academias de arte entre Europa y el Nuevo Mundo (1843-1867) indaga sotto nuova luce le strettissime relazioni che nel campo delle arti figurative l’Accademia di San Carlos di Città del Messico stabilì con la scena artistica cosmopolita di Roma alla metà dell’Ottocento. Per oltre vent’anni, pittori, scultori, architetti messicani in fieri si educarono in Messico e a Roma seguendo il modello ‘purista’ dell’allora ancora indiscussa capitale universale delle arti. Le loro opere rappresentano oggi un capitolo di grande interesse nella storia della geografia artistica mondiale di quel secolo, riletto in questa occasione da dodici specialisti italiani e messicani. L’indagine parte da Roma e dal contesto delle arti europeo ed è tesa a ricostruire una ‘concordanza degli archivi’ tra due realtà geografiche, politiche e culturali molto distanti tra loro, offrendo profondità di campo e concretezza storica alle relazioni, amicizie e sodalizi tra le varie persone coinvolte e alla mobilità di opere e artisti che diedero vita a una delle vicende più affascinanti dell’arte messicana nella prima età repubblicana.

SOMMARIO

PREFACIOS, María Cristina García Cepeda, Lidia Camacho Camacho, Carmen Gaitán Rojo, Stefano Cracolici, Marco Marica, Gianni Dessì – ENSAYOS - Apostar por Roma: arte en México en el siglo de la Independencia, Giovanna Capitelli y Stefano Cracolici - L’esemplarità di Roma: prassi e funzioni delle copie pittoriche, Carla Mazzarelli - Per un’arte civile: il paradigma romano nell’idea della scultura nazionale messicana dell’Ottocento, Stefano Grandesso - Carlo de Paris: Roma-Messico a/r, Elisa Camboni - El pueblo de Roma en las exposiciones de la Academia de San Carlos, 1848-1869, Angélica Velázquez Guadarrama - Roma: una «patria comune» para los arquitectos, Hugo Arciniega Ávila - Academia y Modernidad: la Academia de San Carlos tras la reorganización de 1843, Luis Javier Cuesta Hernández - Museo Nacional de San Carlos, genealogía de una colección, Ana Leticia Carpizo González – CATÁLOGO, Elisa Camboni, Giovanna Capitelli, Stefano Cracolici, Zoltán Dragon, Stefano Grandesso, Carla Mazzarelli, Alberto Nulman, Serenella Rolfi Ožvald, Angélica Velázquez Guadarrama – APÉNDICE DOCUMENTAL - Antología de fuentes, editada por Stefano Cracolici - Bibliografía - Índice de nombres, editado por Annalia Cancelliere - Créditos fotográficos